You are here
Mio Tab 10'' Tutor di Lisciani, la nostra recensione Recensioni Tablet per bambini 

Mio Tab 10” Tutor di Lisciani, la nostra recensione

Anche quest’anno abbiamo avuto il piacere di collaborare con Lisciani Giochi e di provare in prima persona Mio Tab 10’’ Tutor, un nuovo tablet per bambini che debutta giusto in tempo per le feste natalizie.

Vediamo insieme di cosa si tratta.

La prima impressione

Mio Tab 10’’ Tutor di Lisciani è un tablet per bambini dai 3 agli 8 anni, disponibile in colore arancione o blu, grande circa 30 x 20 cm! Il tablet, oltre ad offrire al bambino un ambiente sicuro per giocare, navigare e guardare i video senza rischi di sorta, quest’anno ha anche un nuovo sistema educativo “Tutor”.

Cosa c’è di nuovo rispetto agli altri tablet di Lisciani ?

Nuovo schermo da 10 pollici

Mio Tab 10’’ Tutor, proprio come si intuisce dal nome, è un tablet per bambini con un bello schermo da ben 10 pollici. Diventa così il tablet per bambini più grande sul mercato italiano, se non prendiamo in considerazione il modello 2016 di Clempad Pro. In pratica, questo Mio Tab arriva alle dimensioni di un normale tablet “da adulti”, una cosa che sarà molto apprezzata dai bambini che sono abituati ad utilizzare il tablet di mamma o papà prevalentemente per guardare cartoni e video.

Sistema Tutor

Il cosiddetto sistema Tutor è in pratica una raccolta di app educative divise per argomento. I bimbi saranno accompagnati nel loro percorso ludico ed educativo da un assistente virtuale, un robottino arancione. L’aggiunta di questo nuovo compagno di viaggio ci è sembrata molto simpatica. Per saperne di più continuate a leggere questa recensione 🙂

Unboxing di Mio Tab 10’’

La scatola di Mio Tab 10” Tutor, come al solito ricca di infografiche che descrivono per benino tutte le caratteristiche del prodotto, è bella grande e farà sicuramente la sua bella figura come regalo 😉 .
Aprendola troviamo il tablet, con un bumper trasparente in silicone già “indossato”, un cavetto usb, un caricatore e un libretto di istruzioni.

La prima accensione di Mio Tab 10’’ Tutor

Sotto la scocca colorata di Mio Tab 10” Tutor si nasconde un comune tablet Android. Quindi la procedura di configurazione della prima accensione è inevitabile. Questo processo, un po’ laborioso, per fortuna è ben spiegato passo a passo nel libretto di istruzioni che sarà di grande aiuto ai genitori poco pratici di tecnologia. Niente paura!

Il nostro consiglio. Per chi non ha mai configurato un tablet Android, la prima accensione prevede l’impostazione di un account Google e l’inserimento della password WiFi. E’ una cosa da tenere in mente visto che, con tutta probabilità, si tratta di un regalo per vostro figlio o un vostro nipotino. Vi consigliamo, quindi, di trovare un po’ di tempo prima del giorno speciale e di dedicarvi alla configurazione del tablet con tutta calma. Dover fare aspettare un bambino entusiasta per il suo primo tablet non si rivelerà, infatti, un’operazione molto semplice. Se volete vedere che cosa vi aspetta, in termini di configurazione, noi ne abbiamo parlato più dettagliatamente nella nostra recensione di Mio Tab Smart Kid del 2016.

Prestazioni e hardware

Dettagli tecnici

Mio Tab 10’’ Tutor è supportato da un hardware di tutto rispetto e da un sistema operativo aggiornato: Android 7.1 Nougat.

Il processore è un Quad Core dai gigahertz non specificati, diciamo che è uno standard per i tablet per bambini. Insieme alla memoria RAM da 1 Gigabyte garantisce delle buone prestazioni, ovviamente però senza esagerare.

La nostra esperienza. Abbiamo voluto mettere Mio Tab alla prova con alcune app abbastanza impegnative, come Sonic Dash o Angry Birds 2. Bene, non abbiamo notato particolari problemi, il gioco sembra girare fluido e senza intoppi.

Mio Tab 10” Tutor di Lisciani, la nostra recensione

Mio Tab Tutor è equipaggiato da un bello schermo IPS HD da 10 pollici con risoluzione da 1280×800 px. La tecnologia IPS (In-Plane Switching), senza entrare troppo nel dettaglio, garantisce colori più fedeli e angoli di visione vicini all’angolo piatto, sarà possibile quindi guardare il tablet da praticamente qualsiasi angolazione senza che l’immagine o i colori subiscano variazioni. Le immagini sono nitide e luminose, la sensibilità del touch ottima, ma abbiamo notato qualche piccola difficoltà a seguire velocemente il movimento del dito nelle app di scrittura e disegno. Anche stavolta niente pellicola protettiva sullo schermo che invece ci sarebbe proprio piaciuto trovare.

Quanta memoria ha?

16 Gigabyte di memoria sembrano essere il nuovo standard dei tablet per bambini e Mio Tab Tutor non è un’eccezione. Questo spazio dovrebbe essere più che sufficiente, in ogni caso è sempre possibile aggiungere una scheda di memoria esterna, fino a 32 Gigabyte in più.

Si possono fare foto o video?

Mio Tab Tutor è munito di due fotocamere, una frontale da 0.3 Megapixel e una posteriore da 2.0 Megapixel. Questi numeri potrebbero far storcere il naso a qualcuno, visto che ormai i comuni smartphone hanno fotocamere ad altissima risoluzione, ma bisogna capire che sono delle caratteristiche standard nei tablet per bambini, almeno per il momento. Ovviamente non ci dobbiamo aspettare foto e video di altissima qualità, ma forse ai bambini non importa poi così tanto. Saranno comunque in grado di fare autonomamente delle foto e dei filmati che, se guardati sul tablet, avranno una qualità dignitosa.

Mio Tab 10” Tutor di Lisciani, la nostra recensione

Se siete curiosi di vedere qualche scatto con una fotocamera dello stesso livello, vi indirizziamo sempre alla nostra recensione di Mio Tab Smart Kid 2016.

Quanto dura la batteria?

Mio Tab 10’’ Tutor ha una potente batteria da 5000 mAh, che garantisce una buona autonomia d’uso, anche ad un tablet con uno schermo così grande. La batteria sembra durare un bel po’, infatti da quando abbiamo acceso il tablet per la prima volta, abbiamo potuto giocare (con la connessione internet sempre attiva) per diverse ore, non meno di 4, prima di doverlo mettere in carica per la prima volta. Ovviamente però, la durata della batteria dipenderà dall’utilizzo del tablet, dal numero di app aperte contemporaneamente, dal wifi, attivato o meno. A noi sembra comunque essere molto buona.

La batteria si carica con il classico caricabatteria da muro, compreso nella confezione. Inoltre abbiamo verificato che si può caricare anche semplicemente connettendolo ad un PC con il cavetto usb in dotazione.

TV Connect

Grazie alla porta HDMI sarà possibile collegare il tablet direttamente ad un televisore in modo da poter guardare i filmati su uno schermo ancora più grande o giocare con i videogame preferiti direttamente sul televisore. Il cavetto HDMI non è però compreso nella confezione.

Contenuti del tablet

L’area protetta di Mio Tab ha quattro profili per quattro bambini diversi e un’area del genitore, protetta da password. Ogni bambino quindi, nel caso in cui il tablet sia condiviso, può avere un desktop personale, con le app e giochi che gli piacciono di più.

Mio Tab 10” Tutor di Lisciani, la nostra recensione

Tra le applicazioni più importanti ed essenziali per garantire la fruizione di contenuti online sicuri, troviamo myTV, un’app per vedere in streaming i video selezionati dai genitori ed EduBrowser, un browser appunto, che permette di navigare soltanto sui siti inseriti nella whitelist di siti web considerati sicuri dai genitori.

E poi ci sono le classiche sezioni dedicate ai giochi educativi di Lisciani, come Giochi Didattici (per bambini di 3-5 anni) e Talent School (5-8 anni), probabilmente, insieme al sistema di parental control, il punto di forza dei tablet lisciani, che offrono ai bambini dei percorsi ludici ed educativi capaci di accompagnarli nella crescita e nell’apprendimento.

Il mini sistema operativo ideato da Lisciani non sembra cambiato molto e forse un piccolo restyling generale non guasterebbe. L’ambiente, infatti, è molto simile ai tablet versione 2016 e ne abbiamo parlato molto dettagliatamente nella nostra recensione.

La novità principale di questo nuovo Mio Tab è nell’app Tutor. Vediamo quindi cos’è.

Il Sistema Tutor

Eravamo molto curiosi di scoprire in cosa consisteva questo sistema Tutor e siamo rimasti un po’ sorpresi quando abbiamo girato tutta l’area bambino e l’area genitore senza trovare nessuna icona Tutor. Abbiamo scoperto, infatti, che l’app di Tutor si deve scaricare da Lisciani Appdattica Store. Forse questa assenza riguarda soltanto il campione che ci è stato inviato? Non lo sappiamo. In ogni caso se il Tutor non fosse presente nel vostro tablet, adesso sapete dove cercarlo 🙂 .

Mio Tab 10” Tutor di Lisciani, la nostra recensione

L’app Tutor è in pratica una raccolta di 35 applicazioni separate divise in 7 aree tematiche. A farci compagnia c’è un robot Dotto che ha sempre qualcosa da dire e abbiamo subito riconosciuto la voce di Mio Amico Robot che sembra essersi reincarnato in questo suo avatar virtuale.

Quando si accende l’applicazione il robot saluta, chiamando il bambino per nome. All’interno di ogni applicazione il robot spiega cosa bisogna fare per risolvere dei problemi, dice delle frasi motivazionali e non disdegna di fare simpatici commenti. Nel complesso ci è sembrato una presenza gradevole e stimolante, una specie di guida vocale con una voce un po’ monotona ma non fastidiosa (è pur sempre un robot, no? 🙂 ).

Interessante la possibilità di vedere, dall’area genitore, i punteggi, il tempo giocato e gli screenshot dei disegni colorati, per seguire i progressi del nostro piccolo e imparare anche a conoscere meglio i suoi gusti e le sue inclinazioni. Inoltre nel libretto di istruzioni abbiamo letto che questi dati saranno inviati sul Cloud Lisciani e potranno essere controllati in qualsiasi momento sul sito smartworld.liscianigiochi.it ma che al momento risulta ancora in costruzione.

Contenuti di Tutor

Appena scaricata l’app Tutor, abbiamo dovuto aspettare un bel po’ di tempo per cominciare a giocare perché il tablet si è messo a scaricare tutte le app presenti all’interno di questa raccolta. Un’altra cosa da tenere in considerazione se vogliamo che Mio Tab 10” Tutor sia prontissimo per iniziare a giocare e ad imparare immediatamente dopo essere stato tirato fuori dalla scatola.

Le aree tematiche di Tutor sono: Prime parole ABC (dalle vocali alle intere parole), Super scuola di scrittura (dai pregrafismi alla scrittura di intere parole), Numeri e primi calcoli (dagli insiemi ai problemi), Vai con la logica (dalle forme geometriche ai semplici quiz), Amici animali (dai versi di animali al dizionario interattivo dei nomi), Disegna e colora (dai nomi di colori alla colorazione di forme complesse), Inglese facile facile (dall’alfabeto alle prime parole).

Le app di ogni area tematica sono ordinate per complessità, partendo dalle app più semplici, veramente per i più piccoli. Non sembra possibile passare subito alle app più difficili, restano chiuse a lucchetto finchè non si completano i livelli precedenti 🙂 .

Sicurezza e parental control

Il sistema di parental control di Lisciani è sempre stato il punto di forza di tablet e smartphone perché riesce a creare un ambiente assolutamente sicuro per i bambini.

Quest’anno il dashboard genitoriale è stato riorganizzato un po’ ma le basi rimangono sempre le stesse. I genitori possono creare una listi di siti web sicuri che saranno visitabili dal bambino con EduBrowser. I video preferiti di YouTube si guardano attraverso l’app myTV e si limitano alla lista dei video compilata dagli adulti. Qui possiamo controllare la cronologia delle attività del bambino, impostare il limite di tempo giornaliero per giocare, gestire le applicazioni accessibili.

Il nostro consiglio. Per i primi tempi consigliamo di cambiare la password di default, magari di un solo carattere, perché ogni volta che andremo a scaricare un’app, ci verrà chiesto di inserire la password del genitore. Se avete in mente di scaricare tante applicazioni per arricchire un po’ la scelta dei giochi, questa protezione così rigida potrebbe diventare fastidiosa molto in fretta. Insomma non scegliete una password troppo complessa.

Materiali e resistenza

Mio Tab 10’’ Tutor ha una bella scocca in plastica che dà una sensazione di robustezza. Il bumper in silicone trasparente non è molto spesso ma piuttosto rigido e sicuramente è in grado di assorbire qualche urto. Le cadute e i lanci sono comunque assolutamente da evitare, lo schermo rimane sempre il punto più sensibile di qualsiasi tablet.

Mio Tab 10” Tutor di Lisciani, la nostra recensione

Consigliamo di munirsi anche di una pellicola di protezione per proteggere la superficie dagli insidiosi piccoli graffietti, così facili da procurare. Veramente peccato che i tablet di Lisciani sembrano essere forniti senza le pellicole di fabbrica.

Verdetto

Mio Tab 10’’ Tutor è un tablet che offre buone prestazioni e tiene bene la batteria, ma ovviamente non possiamo paragonarlo ai costosi tablet di grandi marchi. E’ comunque in grado di sostenere, oltre alle applicazioni di Lisciani, le app più impegnative scaricate da Google Play Store, senza particolari problemi.

Con uno schermo più grande che mai e una simpatica raccolta di app educative da scoprire in compagnia di un robot virtuale molto loquace, Mio Tab 10’’ Tutor ci sembra un’ottimo primo tablet per un bambino di età prescolare.

Siete interessati all’acquisto? Potete trovare Mio Tab 10’’ Tutor sul sito di Lisciani oppure su Amazon ad un prezzo di EUR 119,00. Disponibile anche in versione speciale che include uno speciale braccio flessibile che permette di fissare il tablet in qualsiasi posizione e angolazione.

Related posts

Facci sapere cosa ne pensi!

Commenta per primo!

Notifica di
avatar
wpDiscuz