Joto, la prima lavagna robotica che disegna e scrive a distanza

Dove: Kickstarter
Obiettivo: £ 100 000 (già raggiunto)
Donazione minima: £ 10
Donazione per ricevere un Joto: £ 165
Deadline: 13 aprile 2017

Sviluppato nel Central Research Laboratory di Londra, Joto è la combinazione tra una classica lavagnetta cancellabile e un braccio robotico che traccerà, in tempo reale, qualsiasi cosa gli verrà inviata da un dispositivo mobile, da un semplice messaggio fino a disegni complessi.

Il suo design, moderno e pulito, rende Joto un gadget molto carino da appendere al muro, come una cornice, all’interno della quale compariranno opere d’arte, messaggi, memo o anche semplici liste della spesa.

Non si tratta di un altro schermo da aggiungere alla nostra infinita collezione, anzi, vuole essere proprio il contrario, trasformando disegni e scritte prese dal nostro schermo in disegni fatti a penna.

E, non c’è alcun dubbio, alcune cose non sono proprio fatte per stare dentro uno schermo e sono più belle quando le vediamo scritte con l’inchiostro.

Immaginate di inviare un messaggio d’amore alla vostra fidanzata che, svegliandosi, vedrà Joto scriverlo davanti ai suoi occhi. Non è carino? 🙂

I possibili utilizzi di Joto sono praticamente infiniti e probabilmente verranno inventati di volta in volta dagli utilizzatori.

Ma come funziona Joto?

Joto è composto da una lavagna 390 x 505 x 120 mm, un braccio robotico che regge uno speciale pennarello e una gomma. Il pennarello, una volta finito di disegnare, viene sempre rimesso nella sua docking station, per evitare che si secchi.

Joto rimane sempre connesso grazie ai moduli integrati wi-fi e bluetooth. Viene controllato da un’app dedicata, dove possiamo scegliere se far tracciare a Joto un disegno creato da qualche artista che ci piace oppure sprigionare la nostra creatività, disegnando o scrivendo.

Sembra anche un modo davvero simpatico per esporre le opere d’arte che i nostri bambini o i nostri nipotini disegneranno sul tablet.

Interessante anche l’opzione di collegare due Joto alla stessa app. In questo modo sarà possibile inviare le proprie creazioni a Joto degli zii lontani che vedranno comparire, come per magia, il disegno sulla loro lavagnetta.

Quindi Joto è una lavagna per gli artisti?

No, non proprio almeno. Joto vuole entrare nelle case delle persone comuni ed aiutare anche nell’organizzazione della vita quotidiana e supporta l’integrazione con alcuni dei servizi più popolari come Google Calendar, Trello, Twitter o Amazon Alexa.

Questo vuol dire che tramite Google Calendar potremo far scrivere a Joto il programma del giorno, oppure esportare da Trello una lista della spesa.

Ma gli impieghi di Joto non finiscono qui. I suoi creatori hanno annunciato di voler condividere pubblicamente l’API di Joto, permettendo così a tutti di sperimentare e inventare nuovi impieghi per questa super lavagnetta.

Joto ci sembra un gadget molto interessante, sia per i semplici entusiasti delle nuove tecnologie, sia per le famiglie che vorrebbero sfruttare la robotica per organizzare al meglio la vita quotidiana.

Lo voglio! Dove lo posso comprare?

Per ora Joto è prenotabile tramite la pagina del progetto su Kickstarter.

Il prezzo base per ricevere un kit standard con la lavagnetta è di circa € 188. Per gli amanti di arte moderna c’è il kit 365 Days of Art che promette un disegno al giorno inviato direttamente sul vostro Joto.

L’obiettivo della campagna crowdfunding è stato fissato a £ 100 000 ed è stato già raggiunto, in pochissimo tempo. Il nuovo traguardo è £ 175 000 e, nel caso in cui questa somma verrà raccolta, i creatori promettono di fare l’upgrade di Joto, per renderlo utilizzabile con qualsiasi pennarello e per farlo riuscire a disegnare anche su un qualsiasi foglio di carta.

I primi Joto verranno spediti in tempo per Natale 2017.

Subscribe
Notifica di
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
0
Would love your thoughts, please comment.x
()
x