You are here
ENGINO Discovering STEM Meccanica Carrucole, la nostra recensione Recensioni 

ENGINO Meccanica Carrucole, un set per tirar fuori l’ingegnere nascosto dentro ogni bambino La nostra recensione

DISCOVERING STEM di ENGINO è una serie di costruzioni sviluppata in collaborazione con insegnanti e accademici. La serie si ispira al nuovo trend pedagogico dell’educazione STEM (Scienza, Tecnologia, Ingegneria e Matematica) che cerca di combinare l’insegnamento delle materie scientifiche, spesso poco amate dai bambini e ragazzi perché ritenute “pesanti” e noiose, con il divertimento che soltanto un giocattolo è capace di offrire.

Tutte le costruzioni di ENGINO sono prodotte a Cipro, quindi si tratta di un prodotto europeo e assolutamente di qualità. Non è un caso che negli anni i giocattoli ENGINO abbiano ricevuto diversi riconoscimenti e vinto numerosi premi internazionali per l’innovazione, per la qualità e per essere superbi giocattoli educativi, capaci di stimolare la creatività dei bambini piccoli e più grandi (Cyprus Innovation Award, Best Practice SME, Brain Toy Academic Choice, Tillywig toy awards Best Creative Fun, Dr.Toy Best Green product, Dr. Toy 10 Best Educational Toys, ecc.).

Perché le costruzioni ENGINO sono diverse?

Costruire con ENGINO è un’esperienza molto diversa rispetto a quella offerta dai classici mattoncini. Mentre i componenti LEGO e simili sono tutti più o meno uguali, quelli di ENGINO sono molto più particolari, con gli attacchi “liberi” che rendono praticamente tutte le giunture snodabili.

Grazie al sistema brevettato ENGINO TOY SYSTEM, è possibile costruire modelli tridimensionali con un numero esiguo di componenti. Alcuni “mattoncini”, infatti, si possono connettere anche fino a 6 direzioni diverse, permettendo così di creare delle costruzioni tridimensionali praticamente impossibili da realizzare con i mattoncini tradizionali.

Un’altra particolarità è rappresentata dalla presenza di componenti estensibili che si possono allungare ed accorciare molto facilmente permettendo di costruire strutture impossibili da realizzare con le costruzioni tradizionali ed offrono ai bambini la possibilità di liberare tutta la propria fantasia.

ENGINO Discovering STEM Meccanica Carrucole

ENGINO Discovering STEM Meccanica Carrucole è un gioco educativo dedicato ai ragazzi dagli 8 ai 14 anni e si pone l’obiettivo di intrattenere e divertire i ragazzi, insegnando concetti di fisica, in questo caso di meccanica e delle incredibili potenzialità delle carrucole. Ad accompagnare i ragazzi in questo viaggio c’è un libriccino di 20 pagine che contiene spiegazioni teoriche, curiosità, cenni storici, esperimenti pratici e alcuni quiz per mettersi alla prova.

Per poter osservare come le leggi e i concetti imparati si applicano sulle macchine e come metterli in pratica, i provetti ingegneri potranno realizzare 8 bellissimi progetti, aiutandosi con le istruzioni contenute in un secondo libriccino che li accompagnerà passo passo nella costruzione delle macchine.

Ovviamente, riuscire a far partire i nostri ragazzi dalla parte teorica sarà il compito più difficile 🙂 . Ma non sarà comunque necessario e si potrà da subito iniziare a costruire, rimandando lo studio delle leggi che si nascondono dietro i progetti ad un secondo momento.

ENGINO Discovering STEM Meccanica Carrucole, la scatola

Vi abbiamo già parlato di ENGINO Inventor Girl e lo abbiamo inserito nella nostra lista dei migliori giochi STEM dedicati all’ingegneria. Adesso, grazie alla collaborazione di Dal Negro, azienda che non ha certo bisogno di presentazioni e che gestisce la distribuzione in Italia dei prodotti Engino, abbiamo avuto la possibilità di testare ENGINO MECCANICA CARRUCOLE per poter scrivere una recensione. Le opinioni espresse nella nostra recensione sono obiettive e assolutamente oneste.

Cosa troviamo nella scatola?

In una grande confezione troviamo quattro sacchetti di plastica contenenti più di 100 componenti, tra pulegge di diverse dimensioni, una cordicina e un elastico, un libricino con 10 pagine di spiegazioni teoriche illustrate, 3 pagine di sperimenti, 2 pagine di quiz, e un libretto di 18 pagine con istruzioni passo a passo per costruire 8 modelli.

La scatola ha dimensioni abbastanza importanti, forse un po’ troppo grande per il suo contenuto. Quando viene aperta si rimane inevitabilmente un po’ delusi dal contenuto, la scatola sembra infatti semivuota. Delusione che comunque scomparirà quando si inizierà a scoprire tutte le potenzialità contenute in quei quattro piccoli sacchetti di plastica.

Costruiamo con ENGINO

Personalmente non sono mai stata una grande amante della fisica che ho sempre trovato noiosa, pesante e poco divertente. Non nascondo quindi di essere rimasta piacevolmente colpita dalla mia esperienza con ENGINO che riesce a rendere interessanti e divertenti anche delle semplici pulegge.

Mentre i maschietti di casa hanno subito iniziato a maneggiare le costruzioni, io che sono un po’ più disciplinata ho preferito iniziare la mia esperienza con ENGINO leggendo il manuale. Il primo capitolo del libriccino teorico parla della storia e dell’uso della trasmissione e delle pulegge che, partendo da migliaia di anni fa, è arrivato fino ad oggi e resta parte fondamentale di tantissime macchine che ci circondano. Subito mi viene proposto di costruire il primo modellino: un frullatore manuale!

ENGINO Discovering STEM Meccanica Carrucole, le istruzioni di blender

Già il primo passo da eseguire nella costruzione del nostro mixer ci fa capire che non si tratta affatto di costruzioni tradizionali. Bisogna fare molta attenzione alla scelta dei pezzi, fortunatamente contraddistinti da diversi colori, dal nero alle sfumature di grigio, all’arancione per pezzi più particolari. Alle volte, tuttavia, nel libretto è facile confondere il nero con il grigio scuro. Poco importa comunque, magari ci si sbaglierà una volta.

Anche il modo in cui i pezzi si collegano tra di loro è particolare e funziona a scatto. Le giunture sono abbastanza dure e ci vuole un po’ di forza per collegare qualche pezzo, ancor di più per scollegarli. Bisogna anche dire che questa caratteristica, oltre ad allenare un po’ i muscoli 🙂 conferisce anche maggiore robustezza alla struttura che intendiamo costruire.

I componenti sembrano tutti di ottima qualità e sono sopravvissuti benissimo alle fasi iniziali del montaggio del primo modellino, contraddistinte da tantissimi errori, attacchi sbagliati e smantellamenti repentini.

Una volta che ci si abitua a questo nuovo modo di costruire, però, giocare con ENGINO si è rivelato un processo molto stimolante, divertente ed interessante nella sua particolarità. Insomma, un bel rompicapo, nel senso più positivo del termine 😀

Per completare il primo modellino, il blender manuale, ci abbiamo messo una ventina di minuti. Ci è voluto un po’ per familiarizzare con i pezzi e il modo in cui si collegano tra di loro. Le istruzioni sono abbastanza chiare, anche se in alcuni punti abbiamo dovuto sforzarci un po’ per capire il verso giusto di una puleggia o di qualche altro componente.

ENGINO Discovering STEM Meccanica Carrucole, istruzioni 3D

Per fortuna, il produttore ha pensato bene di offrire anche un ulteriore aiuto ai principianti che, visitando il sito ufficiale di ENGINO, possono trovare le istruzioni 3D interattive per ogni modello. Sbagliare è veramente impossibile! 🙂

Ed ecco il risultato finale del nostro primo progetto:

Un frullatore costruito con le nostre mani in tutta la sua bellezza. Adesso possiamo “osservare l’aumento di velocità e il cambio di direzione con l’aiuto delle pulegge” come descritto nel libricino teorico. 😎

Dopo questa prima esperienza eravamo tutti entusiasti e pieni di voglia di teoria più avanzata di fisica e pronti ad affrontare la costruzione di modelli più complessi.

ENGINO Discovering STEM Meccanica Carrucole, modello della gru

Questa è la nostra gru edile, che, volendo cercare l’aspetto educativo, dimostra il vantaggio meccanico delle pulegge motrici ma in pratica ci permette di costruire un macchinario funzionante, dalle dimensioni impressionanti che risveglierà in tutti i bambini di casa (anche di quelli che invece dovrebbero occuparsi più di portare a casa il pane 😀 ) tutta quella voglia primordiale di sollevare e spostare materiali in un cantiere, accompagnata dall’imitazione più o meno riuscita dei rumori reali.

La gru è talmente grande che è stato complicato riuscire ad inquadrarla tutta per scattare una foto.

ENGINO Discovering STEM Meccanica Carrucole, modello del mulino

Il progetto successivo è un fantastico mulino a vento, dal capitolo sui cambiamenti di velocità con combinazioni di pulegge diverse. Molto bello ed anche utile perché può essere utilizzato come una specie di ventilatore manuale! 🙂

Oltre a questi 3 modelli, potremo costruire anche una cyclette, un montacarichi, una torre a gru, una gru a ponte e un trivellatore petrolifero, seguendo le istruzioni che si trovano nel libretto cartaceo. Inoltre, sul sito di ENGINO ci sono le istruzioni interattive per costruire addirittura un’aquila volante.

Che cosa insegna Discovering STEM Meccanica Carrucole di ENGINO?

Seguendo il racconto del libricino teorico, i ragazzi imparano, in un modo leggero e divertente, i principi base della meccanica che si celano dietro le pulegge semplici, la loro antica storia, la formula del vantaggio meccanico, la formula per calcolare la forza applicata in un sistema di pulegge complesso, la formula del rapporto di velocità con puleggia motrice e scopriranno i diversi tipi di cinghie di trasmissione, oltre ad imparare come questi principi trovano il loro utilizzo nella realtà.

Potrebbe sembrare roba noiosa ma l’approccio è veramente divertente e, con 8 modelli da costruire, vedere le formule prendere vita è veramente un’esperienza di apprendimento portata ad un livello superiore che non annoia affatto e che, al contrario, fa venire voglia di cimentarsi con altre sfide.

I set Discovering STEM di ENGINO, ovviamente, non si limitano alla meccanica delle pulegge motrici. Nel catalogo troviamo kit dedicati all’architettura, all’energia solare e molti altri set dedicati alla meccanica e alla fisica, offrendo approfondimenti sulle leggi di Newton, ingranaggi, piani inclinati, leve e molto altro.

Tutti i kit Discovering STEM sono compatibili tra di loro quindi se ci si vuole dedicare alle costruzioni più creative, si possono combinare due o più kit per creare qualcosa di veramente grandioso!

VERDETTO

La nostra esperienza con il kit Discovering STEM Meccanica Carrucole di ENGINO è stata veramente divertente ed istruttiva. Il nostro giudizio non può che essere assolutamente positivo.

Da grandi sostenitori di un’educazione di tipo STEM ci sentiamo di consigliare ENGINO a tutti i genitori alla ricerca di un giocattolo che riesca a coniugare la finalità di divertire, ragion d’essere di ogni giocattolo, con la capacità di incuriosire i bambini, di invogliarli a comprendere il funzionamento delle cose che li circondano e di mettersi alla prova affrontando progetti sempre un po’ più complessi, rimanendo comunque liberi di esprimere la propria creatività.

Discovering STEM Meccanica Carrucole di ENGINO è un giocattolo ben fatto, costruito con materiali di ottima qualità, innovativo e stimolante. Merita assolutamente 5 stelle!

Lo voglio! Dove posso acquistarlo?

Le costruzioni ENGINO sono disponibili sul sito di Dal Negro, distributore ufficiale in Italia. Qui potrete trovare tantissimi kit STEM di ENGINO, incluso Discovering STEM Meccanica Carrucole. In alternativa troverete trovare questo kit e molti altri su Amazon.it.

Related posts

Facci sapere cosa ne pensi!

Commenta per primo!

Notifica di
avatar
wpDiscuz